Coltivazione del riso a Parma

Si legge dal verbale della riunione della Giunta comunale di San Pancrazio del 27 maggio 1877:
“Il Sindaco presenta e dà lettura alla Giunta della nota prefettizia in data 17 maggio n.4769 Div-1° nella quale, nel comunicare il provvedimento dato dal Consiglio provinciale sanitario in ordine alla reclamata abolizione per parte di alcuni proprietari abitanti in questo comune delle risaie esistenti nelle ville di Fraore, Eia, Roncopascolo, invita detto Sindaco a disporre, tra l’altro, perché sia praticata una rigorosa visita a tutte le risaie esistenti nelle ville suddette per constatare se esistono le condizioni o meno volute dalla legge e regolamento vigente sulla coltivazione del riso. Udita la lettura, la Giunta dà incarico all’ingegnere civile di Parma Sig.Terzi Prof. Dott. Angelo a praticare una rigorosa visita a tutte le risaie esistenti nelle ville di Fraore, Eia e Roncopascolo se si trovano o meno nelle condizioni previste dalla legge sulla coltivazione del riso. Firmato il sindaco Orlandi, l’Assessore Anziano Oppici e il Segretario Ferrari.

(Ricerca di Carlo Montali)