prova22

Quando  non c’era la televisione, né i cellulari e le centinaia di tipologia di giocattoli  oggi disponibili, i bambini si divertivano a giocare fra di loro o con i nonni e genitori  con le parole  degli scioglilingue e fare “acrobazie”  con le sillabe cercando di non  impaperarsi ; chi riusciva  a  ripetere e pronunciare correttamente la frase alla velocità maggiore era il vincente.  Venivano coniati  volutamente in questi difficili  esercizi di pronuncia,  dei nessi fonici di difficile  articolazione  per rendere così  più piacevole e buffo il gioco.(indipendentemente al significato delle parole non sempre conosciute)